Chi siamo

Siamo un gruppo di appassionati di tecnologia, del fai da te e del software libero. Ispirati dal progetto Ninux di Roma vogliamo realizzare anche a Firenze (e dintorni) una rete wireless libera da censure e di proprietà delle persone.

Vuoi partecipare?

  • Vai sulla mappa e aggiungi un nodo potenziale
  • Iscriviti alla nostra mailing list
  • Vieni ad una riunione del gruppo: gli incontri avvengono il Lunedì ogni 2 settimane presso la sede all'exfila (via Monsignor Leto Casini, 11, Firenze, mappa) alle ore 21.00.

    Supernodo Bellanzer2 online!

    Il supernodo Bellanzer2 è online! Ecco un resoconto del montaggio.

    Componenti:

  • 1 Palo 2 m
  • 1 Scatola stagna
  • 2 Ubiquity M5
  • 1 TP link WR842ND
  • 1 POE home made by Leag
  • 1 alimentatore 24V, 1A
  • 3 injector
  • 2 staffe
  • cavi e plug schermati
  • </br> Installazione: </br> Per prima cosa abbiamo montato il palo al muro con due staffe palo

    E sotto una scatola stagna

    scatola stagna

    Dentro alla scatola abbiamo posizionato il POE home made by Leag e lo abbiamo collegato ad un cavo che arriva dentro l’edificio ed prende corrente da un alimentatore a 24V, 1,5A.

    apparati

    Dopo i primi test per vedere se arrivava corrente abbiamo montato il TP link WR842ND con Scooreggione e le due M5 con firmware AirOs stock. Il routing viene effettuato dal TP link nella scatola.

    puntamento

    Ecco il nodo finito! nodo finito

    Sviluppi futuri: </br> Il TP link ha ancora 2 porte disponibili che potranno essere utilizzate per altre due antenne

    Vista:

    Resoconto riunione del 02/09/2013

    anzitutto ieri c’erano diverse persone nuove, che spero nel frattempo si siano iscritti alla lista. Mi scuso se abbiamo avuto poco tempo per socializzare, ma come avete visto avevamo un po’ di decisioni da prendere che ci hanno portato via un po’ di tempo. Spero che nel frattempo mettiate un nodo potenziale sul mapserver e vi iscriviate in lista.

    Abbiamo fatto un po’ di ragionamenti sul nodo da mettere all’ARCI. C’è già un cavo, che passa per alcune stanze di cui non abbiamo le chiavi. Al momento quindi è difficile pensare di mettercene un altro, si deve usare quello. Volendo mettere più apparati, abbiamo deciso per la seguente soluzione:

    • si mette un alimentatore PoE a terra su cui far passare 48v, leag dovrebbe avere un alimentatore da prestarci, prima di comprarne uno definitivo.

    • Leag si è offerto di fare uno splitter per l’alimentazione, ovvero, il cavo ethernet arriva in una scatola da cui partono un cavo per alimentare uno switch (femmina) e tre cavi per gli apparati (maschi) e il cavo di rete. Ai maschi ci attacchiamo dei PoE injector (alessio ne ha un po’) per gli apparati.

    • si mette un tplink (di Alessio) sul tetto da cui partono i cavi per gli apparati

    • si montano 2 x M5 (che hanno una antonio, una alessio)

    • si mette un tplink a valle nella stanza degli apparati per fare la distribuzione

    • possiamo mettere il mini pc di leandro, trovare una connessione a internet e metterci tinc così facciamo il management da remoto

    Tutto questo si fa in due momenti: una sera che ci dirà Leag (probabilmente da lui) per fare il lavoro di saldatura. Un altro momento (che se siamo abbastanza potrebbe essere anche in parallelo, oppure tra due lunedì) per fare la configurazione degli apparati.

    Durante il lavoro, tassativamente bisogna scrivere qualche appunto per preparare la presentazione al ninux-day (compreso l’aggeggio saldato).

    Per la parte in muratura Michel si offerto di darci piastra e staffe, dobbiamo comprare il palo (~10€ da paoletti). Ricordiamoci di usare il cavo di messa a terra che c’è sul tetto

    Per fare la parte sul muro bisogna trovare un giorno con ARCI, in modo da poter anche decidere sulla stanza dove mettere tutto.

    Ninux Wireless Community - Riappropriarsi delle proprie reti

    Martedì 9 luglio ho fatto il mio intervento al BetterEmbedded 2013.

    Doveva essere un talk da 30 minuti più 5 di domande, ma queste ultime sono andate avanti molto più a lungo. In sala c’erano alcune persone della provincia di Bologna che poi si stavano organizzando per cercare di capire se le loro case erano in vista.

    Speriamo che questo intervento sia servito a spargere la voce, magari qualche nuovo nodo potenziale è apparso sul map server…

    Le slides sono qui (anche se senza le parole servono a poco). nolith

    Resoconto riunione 17/06/2013

    Durante l’incontro del gruppo del 17/06/2013 presso la sede all’Exfila sono emersi numerosi temi, dei quali segue una sintesi.

    • Tesoreria del gruppo: Emanuele, eletto tesoriere, ha provveduto a creare un conto comune, di cui a breve avremo il codice IBAN. I membri del gruppo che devono ancora pagare apparati e materiale acquistato mediante la cassa comune potranno accreditare sul conto ciò che devono: in questo modo sarà possibile verificare quanto denaro è in cassa comune.
    • Servizi: l'idea che si sta delineando è di sfruttare gli spazi all'Exfila per installare apparati che eroghino nella rete Ninux alcuni servizi in via di delineazione (sono stati citati ownCloud, telefonia voip, streaming di Novaradio, mirror dei repository debian, exit-node di Tor accoppiato a un servizio mDNS per trattare i siti con dominio .onion).
    • Ninux day: la comunità romana di Ninux vuole organizzare un Ninux day di tre giorni a Novembre. In aggiunta, è emersa l'idea di partecipare al Linux day, quest'anno con una presenza più forte e possibilmente allestendo una "zona spippolo" ove mostrare cosa facciamo alle persone interessate.
    • Aperitivo: a causa delle imminenti ferie estive, si è deciso di rimandare il progetto dell'aperitivo Ninux a Settembre. L'idea è quella di farci conoscere il più possibile dalla gente, motivo per il quale sarebbe interessante pensare ad un evento che colpisca (flashmob?) oltre che organizzare presentazioni e showcase dei nostri servizi.
    • Prossimi nodi:
      • Nodo exfila <--> baldarn: è necessario vedere il tetto dell'Exfila e capire come far passare i cavi, anche in funzione dell'eventuale server per i servizi;
      • Nodo potenziale vicino alla Sinagoga di Firenze: bisogna fare un sopralluogo, l'idea è che il nodo punti verso il centro.

    Resoconto della riunione del 27 aprile 2013

    Abbiamo fatto un sacco di cose, ma non siamo riusciti a fare tutto:

    • Soldi: abbiamo deciso diverse cose:
      • abbiamo un tesoriere! Emanuele visto che non si è presentato è stato votato tesoriere all'unanimità in contumacia. Sentito per telefono ha confermato la sua disponibilità
      • dobiamo aprire un conto, e la carta Dbank consigliata da Alessio sembra la migliore. Non proprio etica ma ad occhio ci costa zero se la facciamo entro il 30/6 (https://www.dbcontocarta.it/). Abbiamo dato incarico al tesoriere di aprire il conto
      • abbiamo deciso che quando facciamo acquisti comunitari vige la regola che chi compra per sé nell'acquisto di gruppo paga la sua parte, chi invece prende, dopo, apparati comunitari ci mette in 10% in più per fare cassa
      • di conseguenza, chi ha preso un apparato comunitario a questo giro deve 80€ alla cassa
      • quando abbiamo il conto e abbiamo i soldi spostati facciamo l'ordine del cavo di fish
      • Antonio ha comprato 300m di cavo + plug, 0.26€ al metro plugs compresi
    • Firmware: visto che AirOs ha ritirato le licenze dalla SDK abbiamo deciso di non usare più Sburratone. Quindi o si reflasha con OpenWRT o si lascia il firmware originale e si fa la configurazione con le vlan.
      ZioProto approva, Sburratone non verrà più aggiornato, abbiamo un trunk di OpenWRT con le cose già dentro, che udite udite, si chiama Scooreggione.
      https://github.com/zioproto/attitude_adjustment/tree/AA-zioproto
    • Abbiamo quasi finito il nodo di Antonio, va rimontato, orientato ed io devo mettere il lato di Leonardo, penso che in paio di giorni ce la possiamo fare. Abbiamo fatto un'ulteriore configurazione con due ubiquiti in cascata, alimentate separatamente, una con OLSR ed una con airOS in bridge con l'altra.
    • Abbiamo abbozzato le modifiche al sito che apporteremo a breve.
    • </ul>