Chi siamo

Siamo un gruppo di appassionati di tecnologia, del fai da te e del software libero. Ispirati dal progetto Ninux di Roma vogliamo realizzare anche a Firenze (e dintorni) una rete wireless libera da censure e di proprietà delle persone.

Vuoi partecipare?

  • Vai sulla mappa e aggiungi un nodo potenziale
  • Iscriviti alla nostra mailing list
  • Vieni ad una riunione del gruppo: gli incontri avvengono il Lunedì ogni 2 settimane presso la sede all'exfila (via Monsignor Leto Casini, 11, Firenze, mappa) alle ore 21.00.

    Resoconto della riunione del 14 aprile 2014

    Rapido resoconto della riunione come da titolo:

    1. è stato finalmente stabilito che la tecnologia WIFI non funziona;
    2. LeaG ha preso una M2 comunitaria e ha lasciato 80€ già bonificati sulla carta della cassa;
    3. LeaG ha portato il wdr3600 per Leandro;
    4. forse LeaG ha disponibili 4 moduli da 512MB di RAM per il nostro server;
    5. abbiamo aggiornato openssl su Tank2;
    6. ci siamo bullati di quanto fosse figa la stazione meteo di Salvatore;
    7. si è sognato un po' su ipotetici acquisti di banda all'ingrosso e di come fare a dividersela solo tra chi "paga". Proposte varie:
      • proxy autenticato
      • verifica sugli IP sorgente
    8. Gabriel procederà con un acquisto di telefoni cordless voip ex aladino a 6-7€ l'uno. Per maggiori dettagli sentite lui;
    9. si è cominciato a fare la lista degli apparati per il nuovo ordine;
    10. si pensava di mettere una seconda antenna da Baldarn per rafforzare il nodo;
    11. birra e chiacchiere all'HB.
    12. </ol>

    Disponibile il feed degli articoli di NinuxFirenze

    Abbiamo reso disponibile il feed degli articoli di questo sito via rss all’indirizzo http://www.firenze.ninux.org/rss

    Buona lettura.

    Resoconto della riunione del 31 marzo 2014

    Riunione abbastanza piena di buone vibrazioni ieri sera!

    Per primissima cosa abbiamo dato il benvenuto a Davide del nodo potenziale Tacca: Davide già segue questa lista e il nostro sito e si è detto interessato anche a partecipare al prossimo acquisto comunitario. Appena possibile (dopo il 17 aprile ha detto) fisseremo per un sopralluogo al nodo per capire meglio la situazione ambientale.

    • nodo dell'argingrosso Per quanto mi riguarda ieri sera è stata anche la prima volta che ho usato la nostra rete concretamente verificando l'ottima velocità pur lavorando sul nodo topograficamente più lontano. Grazie un monte ad Alessio che ha sistemato almeno in parte il routing della rete dietro al nodo Argingrosso, cercando anche di farmi capire meglio le vlan. Mancano ancora alcuni dettagli che non appena potrò andarci direttamente cercherò di sistemare.
    • prossimo acquisto comunitario Prossimamente probabilmente avremo necessità di usare tre M5 comunitarie e quindi rimarremo senza e di conseguenza dobbiamo pensare di fare un acquisto comunitario di almeno altre tre (ma forse meglio quattro) M5. Di M2 invece ne abbiamo ancora quattro e quindi non ne compreremo altre. A seguito invierò un messaggio chiedendo conferma di questa cosa ed eventuali altri acquisti. Abbiamo necessità di sapere la condizione della casa considerando che io devo restituire circa 30€ dal rimborso della ram acquistata per sbaglio.
    • ram per il server Ieri sera ho scritto a panda di Ninux Bologna chiedendogli se avesse a disposizione ram che facesse al caso nostro, così come ci aveva detto al termine dell'incontro di Bologna di sabato scorso. Appena riceverò risposta vi farò sapere.
    • eventuale contatto con la protezione civile Chiacchierando è venuta fuori l'idea di proporsi per un incontro con i responsabili della protezione civile del comune di Firenze per valutare la possibilità di una collaborazione con loro. Ne dobbiamo ancora parlare per bene ma teniamo presente quest'idea.

    Installazione del nodo Ninux Firenze:Lippi

    Domenica 7 Marzo 2104 un nuovo nodo si è acceso a Firenze.

    Già da tempo avevo svolto dei lavori di preparazione, appena dopo il sopralluogo effettuato con Lorenzo ed Emanuele il Novembre scorso.

    Per prima cosa ho installato il palo a partire dal sottotetto fissandolo al muro con delle staffe.

    Il palo che ho scelto è di tipo telescopico a 3 elementi di 2 metri ciascuno; questo consente di lavorare agevolmente installando un elemento alla volta.

    Ho fissato con delle staffe il primo elemento al muro, poi il secondo elemento, quello che sostiene i tiranti e finalmente il terzo con le antenne. Si arriva così ad una altezza di 5,5m sopra il livello del tetto senza dover usare scale.

    Il server Ninux, un vecchio PC stanco di sudare con Windows, sul quale ora gira agilmente e senza sforzo olsrd è collocato nel seminterrato.

    Durante i mesi successivi, in attesa di un po’ di bel tempo ho passato il cavo Ethernet, Cat5 per interni, “Dal Sottotetto al Seminterrato” (sembra il titolo di un romanzo di avventura), utilizzando le vie cavi condominiali!!!!!!

    Finalmente finiti i giorni di pioggia e nebbia, Domenica 7 Marzo …il sole!!!

    Ho quindi subito approfittato dell’occasione e ho installato la scatola stagna accanto al palo nel sottotetto. La scatola contiene uno swicth a 8 porte (configurabili con VLAN), due alimentatori POE e una ciabatta.

    Avendo utilizzato dei morsetti al posto delle solite spine per le alimentazioni a 230 V, la ciabatta mantiene 2 posti liberi che quindi si possono utilizzare in fase di manutenzione. (Trapano, lampada, PC …)

    Sono passato quindi alla installazione delle antenne :

    • Nanostation M2 diretta verso Next-Emerson
    • Nanostation 2 diretta verso FabLab

    Fissate le antenne al palo con le fascette di dotazione e avendo cura di mantenere l’angolo relativo già predisposto alla configurazione geografica dei nodi di rifermento, ho abbassato l’elemento intermedio (i tiranti si sono semplicemente afflosciati). Ho installato quindi il palo con le antenne (terzo elemento) fissandolo con due bulloni da 13.

    Ho individuato la direzione in modo che una antenna collimasse con un nodo di riferimento (Next-Emerson), l’altra si è posizionata automaticamente.

    Ho calato poi due cavi cat6 da esterno dentro il palo fino al sottotetto, e ho crimpato i connettori Rj45. (@Leandro : “Non è mica difficile ci vogliono meno di 7 ore”) Ho sollevato l’elemento alla sua altezza massima. Ho finalmente sollevato il secondo elemento del palo,fino a tendere di nuovo i tiranti.

    Et Voilà les jeux sont fait!!!

    Ho collegato il tutto e sono sceso dunque nel seminterrato dove ho piazzato la presa RJ45 al muro (con rigorosa targhetta di riconoscimento) e installato olsrd sul PC in ambiente Debian7.0

    Finalmente ho cominciato a sparare dei ping……. Vedo Tutto !!, (Antenne, Router Internet).

    Aspetto ora consigli e sostegno, non solo morale, per attivare la connessione verso il primo “1-hop” e cominciare a sparare HELLO To all the World.

    Sono proprio contento.

    Che soddisfazione ragazzi !!!!

    Salvatore

    Presentazione di Ninux a Bologna

    Come precedentemente annunciato, venerdì 28 marzo ci sarà una presentazione di Ninux a Bologna con l’intervento di Leonardo.

    A seguire l’annuncio ufficiale da parte di ERLUG.

    Con violenta commozione cerebrale e conseguente perdita di coscienza, siamo lieti di annunciare il ritorno dei Talk di Sera di ERLUG!

    Venerdì 28 marzo 2014, ore 20.30, presso la sala consiliare del quartiere Porto, in via dello Scalo 21 a Bologna:

    Mappa OSM

    Mappa G

    Leonardo Maccari sarà nostro gradito ospite e ci parlerà della rete wireless decentralizzata ninux Verranno presentati ed approfonditi sia gli aspetti tecnici della rete wireless ad-hoc che la vivace comunità che partecipa al progetto stesso.

    L’evento è inserito all’interno dei warm up per l’hackmeeting 2014, incontro delle controculture digitali che si terrà a bologna dal 27 al 29 giugno negli spazi di xm24

    A seguire, pub e giro sui tetti a montare antenne!

    Per meglio (dis)organizzare la serata vi invitiamo a comunicare la vostra molesta presenza scrivendo a: talkdisera CHIOCCIOLA erlug.linux.it